uruknet.info
  اوروكنت.إنفو
     
    informazione dal medio oriente
    information from middle east
    المعلومات من الشرق الأوسط

[ home page] | [ tutte le notizie/all news ] | [ download banner] | [ ultimo aggiornamento/last update 13/11/2018 22:34 ] 11931


english italiano

  [ Subscribe our newsletter!   -   Iscriviti alla nostra newsletter! ]  




[11931]



Uruknet on Alexa


End Gaza Siege
End Gaza Siege

>

:: Segnala Uruknet agli amici. Clicka qui.
:: Invite your friends to Uruknet. Click here.




:: Segnalaci un articolo
:: Tell us of an article






Il genocidio perpetrato dagli americani a Falluja

aljazeera.net - al-Watan

fallujah - ritorno.jpeg



sabato, 21 maggio 2005

A Falluja si compì un genocidio che ora l'esercito statunitense cerca di coprire cremando rapidamente i corpi dei civili uccisi...

Una fonte militare della NATO, ha rivelato al quotidiano saudita al-Watan, che nei corridoi dell’organizzazione atlantica, circolano informazioni militari, circa la perpetrazione di decine di massacri collettivi a danno degli iracheni, da parte dell'esercito statunitente dopo le operazioni militari contro Falluja.
Secondo la fonte, le informazioni rivelano che gli americani hanno seppellito i cadaveri degli iracheni uccisi in fosse comuni, aggiungendovi calce viva ed altri prodotti chimici per assicurarsi della rapida decomposizione dei cadeveri, al fine di far perdere, per quanto possibile, ogni traccia che potesse far risalire al numero delle vittime. Inoltre, stando a queste informazioni alcune di queste fosse comuni si trovano nelle zone desertiche dell’area curda.

La stessa fonte ha, inoltre, assicurato al quotidiano che esecuzioni collettive e senza processo sono state eseguite contro decine di sunniti, tra cui anche minorenni, e che alcuni esperti militari della NATO - che hanno contribuito ad istituire una accedemia militare per l’addestramento delle forze irachene - hanno confermato queste informazioni. Secondo alcuni documenti a questo proposito, la maggior parte delle persone uccise erano civili che non detenevano armi né facevano parte della resistenza irachena.
Allo scopo di smaltire il sovraffollamento nei carceri, si sono verificate a partire dallo scorso febbraio – sempre seconda la stessa fonte – operazioni segrete di deportazione collettiva verso destinazioni ancora ignote, ma si presume che i deportati siano stati giustiziati senza processo.

Mentre associazioni europee per la difesa dei diritti dell’uomo – spiega il quotidiano – cercano di avvalersi dei rapporti degli esperti della NATO, per svelare le operazioni dei massacri collettivi e le fosse comuni, opera delle forze americane, esponenti militari americani in Iraq, invece, hanno descritto tali crimini, come "eccessi militari che possono accadere in qualsiasi guerra".
Washington – sempre secondo l’anonima fonte – si considera praticamente ancora in stato di guerra, mentre la maggior parte degli stati europei, ritiene che gli autori dei crimini, che siano semplici soldati, esecutori di ordini superiori o esponenti militari che hanno ordinato o permesso a tali crimini di verificarsi, devono essere processati e puniti come criminali di guerra. La fonte, ha anche notato che ultimamente, organizzazioni per la difesa dei diritti dell’uomo, hanno chiesto di poter visitare l’Iraq e, precisamente, le zone dei confini – in una sorta di missione d’indagine per raccogliere informazioni e prove sulle esecuzioni collettive – ma le autorità americane, con la scusa del pericolo che i rappresentanti di queste organizzazioni corrono, hanno sempre rimandato la decisione a questo riguardo.
Secondo la stessa fonte, è probabile che gli americani abbiano spostato i resti delle vittime dalle fosse comuni attuali ad altre, per cancellare ogni traccia che possa portare alle prove dei genocidi.

Fonte: aljazeera.net dal quotidiano al-Watan
Tradotto per aljazira.it da Saber Mhadhbi


:: Articolo n. 11931 postato il 22-may-2005 02:13 ECT

www.uruknet.info?p=11931

Link: www.aljazira.it/index.php?option=content&task=view&id=576&Itemid=1



:: The views expressed in this article are the sole responsibility of the author and do not necessarily reflect those of this website.

The section for the comments of our readers has been closed, because of many out-of-topics.
Now you can post your own comments into our Facebook page: www.facebook.com/uruknet




Warning: include(./share/share2.php): failed to open stream: No such file or directory in /home/content/25/8427425/html/vhosts/uruknet/colonna-centrale-pagina-ansi.php on line 385

Warning: include(): Failed opening './share/share2.php' for inclusion (include_path='.:/usr/local/php5_4/lib/php') in /home/content/25/8427425/html/vhosts/uruknet/colonna-centrale-pagina-ansi.php on line 385



       
[ Versione stampabile ] | [ Spediscila a un amico ]


[ Contatto/Contact ] | [ Home Page ] | [Tutte le notizie/All news ]







Uruknet on Twitter




:: RSS updated to 2.0

:: English
:: Italiano



:: Uruknet for your mobile phone:
www.uruknet.mobi


Uruknet on Facebook






:: Motore di ricerca / Search Engine


uruknet
the web



:: Immagini / Pictures


Initial
Middle




The newsletter archive




L'Impero si è fermato a Bahgdad, by Valeria Poletti


Modulo per ordini




subscribe

:: Newsletter

:: Comments


Haq Agency
Haq Agency - English

Haq Agency - Arabic


AMSI
AMSI - Association of Muslim Scholars in Iraq - English

AMSI - Association of Muslim Scholars in Iraq - Arabic




Font size
Carattere
1 2 3





:: All events








     

[ home page] | [ tutte le notizie/all news ] | [ download banner] | [ ultimo aggiornamento/last update 13/11/2018 22:34 ]




Uruknet receives daily many hacking attempts. To prevent this, we have 10 websites on 6 servers in different places. So, if the website is slow or it does not answer, you can recall one of the other web sites: www.uruknet.info www.uruknet.de www.uruknet.biz www.uruknet.org.uk www.uruknet.com www.uruknet.org - www.uruknet.it www.uruknet.eu www.uruknet.net www.uruknet.web.at.it




:: This site contains copyrighted material the use of which has not always been specifically authorized by the copyright owner. We are making such material available in our efforts to advance understanding of environmental, political, human rights, economic, democracy, scientific, and social justice issues, etc. We believe this constitutes a 'fair use' of any such copyrighted material as provided for in section 107 of the US Copyright Law. In accordance with Title 17 U.S.C. Section 107, the material on this site is distributed without profit to those who have expressed a prior interest in receiving the included information for research and educational purposes. For more info go to: http://www.law.cornell.edu/uscode/17/107.shtml. If you wish to use copyrighted material from this site for purposes of your own that go beyond 'fair use', you must obtain permission from the copyright owner.
::  We always mention the author and link the original site and page of every article.
uruknet, uruklink, iraq, uruqlink, iraq, irak, irakeno, iraqui, uruk, uruqlink, saddam hussein, baghdad, mesopotamia, babilonia, uday, qusay, udai, qusai,hussein, feddayn, fedayn saddam, mujaheddin, mojahidin, tarek aziz, chalabi, iraqui, baath, ba'ht, Aljazira, aljazeera, Iraq, Saddam Hussein, Palestina, Sharon, Israele, Nasser, ahram, hayat, sharq awsat, iraqwar,irakwar All pictures

url originale



 

I nostri partner - Our Partners:


TEV S.r.l.

TEV S.r.l.: hosting

www.tev.it

Progetto Niz

niz: news management

www.niz.it

Digitbrand

digitbrand: ".it" domains

www.digitbrand.com

Worlwide Mirror Web-Sites:
www.uruknet.info (Main)
www.uruknet.com
www.uruknet.net
www.uruknet.org
www.uruknet.us (USA)
www.uruknet.su (Soviet Union)
www.uruknet.ru (Russia)
www.uruknet.it (Association)
www.uruknet.web.at.it
www.uruknet.biz
www.uruknet.mobi (For Mobile Phones)
www.uruknet.org.uk (UK)
www.uruknet.de (Germany)
www.uruknet.ir (Iran)
www.uruknet.eu (Europe)
wap.uruknet.info (For Mobile Phones)
rss.uruknet.info (For Rss Feeds)
www.uruknet.tel

Vat Number: IT-97475012153